Il casino online in Italia è sempre più rosa

Dagli ultimi dati rilasciati dall’Osservatorio sul gioco del Politecnico di Milano, la figura femminile acquista una posizione sempre più rilevante nell’orizzonte del gioco online italiano. La giocatrice media è appassionata di casino online, in particolare di slot machine, ha tra i 35 e 50 anni e spende in media 15 ore alla settimana giocando online.

Il dato è decisamente in crescita, ora le giocatrici sono il 37% contro il 22% del 2014. Il dato rispecchia una crescita complessiva del mercato dei casino online legali dovuto alla chiusura di molti casino .com operanti illegalmente. La mossa decisiva contro il gioco illegale è stato il divieto imposto ai provider di gioco, come Netent, di offrire i software delle slot machine o dei giochi da casino agli operatori non titolari di licenza aams.

Oltre a questo c’è da consierare l’entrata nel mercato del gioco di operatori del calibro di bet365.it e pokerstars.it che dasoli hanno contribuito al 20% del mercato del gioco online del 2015. Dati impressionanti che delineano un mercato sempre più solido, al passo con la tecnologia e per questo sempre più accessibile e alla portata di tutti.

Ad aggiungersi a questi fattori, non dimentichiamoci delle pubblicità che promuovono i casino su vari canali, dalla televisione alla radio ai siti web più conosciuti dagli italiani. Pubblicità che insieme a delle offerte di gioco molto vantaggiose invogliano sempre più italiani a diventare giocatori. Ad esempio un’offerta media per un nuovo giocatore di casino è composta da un bonus senza deposito che può arrivare fino a 30 euro. A questa si aggiunge un’offerta sulla prima ricarica, di solito del 100% fino a 500 euro. Ovviamente questo bonus non viene accreditato in contanti ma ci sono dei requisiti di gioco da soddisfare prima. Ad esempio, se depositando 50 euro ricevo 50 euro di bonus, per poterlo prelevare dovrò aver prima effettuato un totale di giocate pari a 1000 euro (se il requisito di gioco è di 20 volte).

A conti fatti possiamo dire che è un bonus abbastanza difficile da prelevare, ma ci sono delle probabilità..alla fine si tratta pur sempre di un gioco d’azzardo!

Slot machine e dignità delle donne

Il servizio della Rai sulla donna e il casino di Sanremo ha suscitato un movimento mediatico molto importante. Numerosi i post su Facebook e Twitter indignati per l’uso improprio, distorto e umiliante dell’immagine femminile oltre 62.000 visualizzazioni sul canale Youtube.

L’opinione pubblica c’è, conta e si fa sentire. Il gioco online in Italia oggi è una realtà, un business che fa girare oltre 100 miliardi di euro ogni anno. Il business del gioco, soprattutto le slot machine, fa comodo a molti, in primis allo stato italiano, che da una parte avvelena, dall’altra cura. Da un lato infatti lo stato promuove il gioco e lo fa permettendo ai casino online fare pubblicità in televisione, stampa, cartelloni. Un vero e proprio bombardamento mediatico in quanto le richieste sono molte e non ricevono molti divieti. Dall’altra lo stato si fa garante del cittadino, si impegna affinché nella promozione ci sia anche prevenzione e  informazione. Ogni pubblicità infatti deve avvertire il consumatore, oggi al 50% femminile, dei percoli del gioco e della dipendenza.

Lo stato inoltre è impegnato nella lotta ai problemi di gioco, alla ludopatia. Lo fa mettendo a disposizione ogni anno oltre 5 milioni di euro dedicati ai giocatori affetti da questa malattia. Sarebbe bello raccogliere oltre 5000 firme per la dignità e la protezione dei giocatori e per richiedere l’aumento di questi fondi.

La diffusione dei casino online è avvenuta in maniera esponenziale negli ultimi anni attraverso l’utilizzo di dispositivi mobili che usano Android o iOS. Il giocatori hanno accesso molto rapidamente, forse con troppa facilità ai giochi in modalità denaro vero dei casino dove avranno il potere di giocare alle proprie slot machine preferite e a ogni tipo di gioco in qualunque momento desiderano, proprio a causa della portabilità del dispositivo mobile a differenza dei computer classici. A causa della loro grande convenienza, delle bellissime funzionalità e della protezione che offrono, questi casino online sono una delle più apprezzate esperienze da mobile a disposizione degli utenti, e per questi motivi attraggono ogni giorni nuovi visitatori e giocatori creando anche però un margine di rischio per il gioco ludopatico. Attraverso l’offerta di giochi divertenti, opportunità di ricevere bonus e molto altro, i casino Android rimangono in cima alla lista dei giochi da casino e slot machine utilizzati dagli utenti mobile.

 

La Donna nel casino di Sanremo indigna la rete

Non si è mai registrata un’utenza di giocatori online, si casinò e slot machine in particolare, come nello scorso mese di luglio. I dati di un’indagine condotta a livello nazionale parlano di oltre 10 milioni di giocatori online in Italia e uno su dieci gioca da dispositivo mobile. Molto probabilmente vedremo dei servizi andare in onda al TG1 della Rai se in direttore generale lo approverà. I dati inoltre dimostrano che il 50% dei giocatori italiani è donne.

Il video del servizio di Vincenzo Mollica, se andrà in onda parlerà proprio della figura della donna e dell’aspetto problematico del gioco. Ad esempio secondo i dati del casino di Sanremo, il 54% dei giocatori è femminile, la fascia di età più coinvolta è tra i 35 e 55 anni, oltre il 55% del totale. Proprio questo segmento è quello che può far indignare la rete, i  media e l’informazione  in Italia. Con la pubblicizzazione massiva dei casinò online e delle slot machine l’aspetto tabù del gioco si sta andando perdendo. Questo apre ad un gioco sempre più a portata di mano grazie alle versioni dei casino e slot machine per telefonia mobile e sempre meno giudicato. Proprio i media fanno un uso improprio, distorto e umiliante dell’immagine femminile rendendola il target preferito delle pubblicità.

L’altro lato della medaglia ci mostra dati allarmanti sulla diffusione della ludopatia in italia e sul numero di donne affette. Su 250.000 soggetti colpiti, il 52% è donna. Due anni fa la percentuale di donne affette era del 35%. Questo si può dire che è il frutto della progressione tecnologica e della legalizzazione del mercato del gioco in Italia. Non basterà l’attenzione e l’azione congiunta dei movimenti femminili e di opinione in rete per contrastare una cultura mediatica maschilista e sessista. Una delle soluzioni possibili è quella di educare e prevenire. Bisogna diffondere una cultura sana del gioco, senza che venga a mancare proprio l’aspetto ludico.

Dire che è stato solo un gioco..di slot machine

Molti dicono che le cose non cambiano mai, che il gioco tradizionale in particolare quello dei casino e delle slot machine non si evolverà. Non siamo d’accordo, il mercato è in evoluzione e soprattutto dopo la regolamentazione del mercato dei casino online la situazione è molto cambiata. La tecnologia cambia e cambiano le esigenze, le idee e il pensiero dei nuovi consumatori e giocatori.

Di conseguenza deve adeguarsi e cambiare anche il mercato delle slot machine. Da uno studio dell’Associazione Pulitzer fatto a Roma e del quale se ne parlerà forse al TG1 se verrà autorizzato dalla Direttrice generale della RAI Lorenza Lei, risulta che agli italiani, soprattutto al pubblico femminile, piace sempre di più giocare alle slot machine da dispositivo mobile.

Poiché questi dispositivi sono diventati così famosi, la maggior parte dei casino online ha sviluppato delle piattaforme speciali per i loro siti mobile che supportano dispositivi Android. A differenza dai casino su iPhone o iPad, i giocatori devono scaricare il software del casino. Mentre quest’operazione può durare soli pochi minuti, la maggior parte dei giocatori ne capisce il vantaggio perché sanno che potranno poi avere accesso a tutti i servizi del casino e saranno in grado di godere di grafiche mozzafiato, animazioni e suoni che spesso mancano nelle versioni senza download delle slot machine e dei giochi di casino.

I casino Android sono disponibili per i giocatori italiani solo se certificati dall’Agenzia dei Monopoli e delle Dogane e sono alimentati da alcuni tra i migliori software del settore. I giocatori troveranno un’ampia gamma di siti mobile disponibili e che utilizzano Playtech, Microgaming, Netent e altri software tra i più valutati. Questi casino offrono anche notevoli incentivi pensati specificamente per le giocatrici donna, proprio perché tra i dati emersi dall’analisi condotta, risulta che il 50% dei giocatori di slot machine alto spendenti è femminile. Un dato non proprio scontato, ma considerando la diffusione mediatica massiva tramite giornali, televisioni come la RAI, giornali e internet stesso, il numero di giocatori è cresciuto significativamente. Ogni giocatore che si registra presso un casino Android autorizzato potrà ricevere un bonus di benvenuto attraverso il versamento del primo deposito. Questi casino forniscono un ambiente affidabile e sicuro e offrono elevatissimi livelli di protezione a tutti gli utenti registrati.

 

 

Non è finita: #apply194

Si decideva  sull’interruzione di gravidanza proprio qualche anno fa. I giudici della Consulta che dovevano decidere sulla legittimità costituzionale dell’articolo 4 della legge 194 , erano a Roma, Napoli, Salerno, Bologna, L’Aquila, Mestre, Torino, Milano, Livorno, Reggio Calabria. Erano a Londra.

Il modo dei social network, da Facebook a Twitter era in subbuglio. La condivisione di informazioni, notizie e fotografie avveniva tramite l’hashtag #save194. Poi l’annuncio finale: la Corte respinge il ricorso giudicando “manifestamente inammissibile” la questione di legittimità sollevata.

Si parla di una legge degli anni Settanta ma c’è bisogno di difenderla perché quella legge non solo viene posta sotto attacco da anni, in innumerevoli campagne che da questo momento non vanno più, per motivo alcuno, definite “pro life”, ma solo e unicamente “no choice”.

Il bisogno c’è. Oltre il 90%obiezione di coscienza nel Lazio, ma con numeri altissimi in tutte le regioni italiane è un dato del quale bisogna parlare ed è una legge che deve essere difesa. L’abolizione di questa legge costringerebbe molte donne a rivolgersi a un privato, o espatriare. Occorre quindi difenderla ed assieme alla legge 194 occorre difendere la ludopatia. La ludopatia è un problema in forte crescita soprattutto tra il pubblico femminile. La malattia è molto conosciuta, si chiama anche in gergo gioco compulsivo. Si manifesta soprattutto in uomini e donne che giocano alle slot machine creando una dipendenza psicologica che può rovinare la vita della persona. L’aspetto patologico del gioco e del casinò online non va sottovalutato, va riconosciuto e curato. Ad oggi le cifre parlano di 250.000 soggetti affetti dalla ludopatia, dato in forte crescita, +15% rispetto all’anno precedente. La forte crescita si pensa sia dovuta alla legalizzazione dei casino e delle slot machine in italia e della conseguente diffusione e pubblicizzazione mediatica.

Donne e Media: approccio al femminile alle slot machine

Il gioco d’azzardo online da dispositivo mobile è diventato una grande attrazione per i giocatori di tutto il mondo, soprattutto per le giocatrici donna. E non c’è da stupirsi visto che proprio i mezzi di comunicazione di massa e la diffusione delle informazioni online pubblicizza e ha come target proprio il popolo femminile. Molti di questi giocatori donna utilizzano adesso i propri smartphone non solo per comunicare con i propri amici o accedere a ogni tipo di informazione online, ma anche per divertirsi giocando attraverso i siti di casino online. Negli ultimi anni, i dispositivi Android sono diventati una scelta popolare per milioni di persone e queste stesse persone sono quelle che nelle loro vite si divertono anche a giocare ai casino online e alle slot machine per ottenere vincite in denaro.

Da una recente indagine 3 donne su 5 hanno giocato almeno una volta online, 1 su 5 ha giocato ad un casinò online. La scelta più popolare femminile sono proprio le slot machine.

Invece di sedersi di fronte a un computer per giocare a un gioco specifico, adesso molti titoli di questi giochi possono essere giocati anche attraverso i casino online in modalità mobile, che sono dei siti o delle applicazioni disegnate appositamente per essere utilizzate da un dispositivo Android. I casino Android sono in questo momento i più popolari dell’industria, e sono più diffusi rispetto a quelli iPhone e iPad e il gioco più popolare è la slot machine. Poiché questi dispositvi mobile sono così a buon mercato e facilmente reperibili, molte persone hanno iniziato a giocare utilizzando dispositivi Android. Questi dispositivi infatti forniscono un eccellente servizio per giocare e divertirsi ai giochi di casino come le slot machine.

Uno dei grandi benefici nell’utilizzare un dispositivo Android in un casino mobile è la grandezza dello schermo e il touchscreen. Con un’area di visualizzaizione più grande rispetto a quella di un telefono cellulare tradizionale, i giocatori possono godere maggiormente delle ricche grafiche dei giochi. La funzione touchscreen permette poi loro un controllo addizionale sui giochi che stanno giocando, e creare un effetto realistico che molti giocatori cercano quando visitano un casino online; un casino che si avvicina alla realtà è infatti di gran lunga più apprezzato dai suoi visitatori.